mo-blk.gif (66113 byte)

 

Messaggio di Medjugorje a Ivan 21 giugno 2019

“Cari figli, anche oggi desidero invitarvi in modo particolare a rinnovare i miei messaggi. Vivete i miei messaggi, cari figli! Parlate meno dei messaggi, ma vivete di più i messaggi: parlate di meno e vivete di più! Cari figli, sono con voi da così tanto tempo e anche oggi desidero invitarvi: pregate per le mie intenzioni, per i miei piani che desidero realizzare sul mondo: in particolare piani di pace. Anche oggi, cari figli, desidero dirvi che prego per tutti voi e che per tutti voi intercedo davanti a mio Figlio. Grazie, cari figli, per aver anche oggi risposto alla mia chiamata”.

Messaggio di Medjugorje a Mirjana del 2 giugno 2019

“Cari figli, soltanto un cuore puro ed aperto farà sì che conosciate davvero mio Figlio, e che tutti quelli che non conoscono il suo amore lo conoscano per mezzo di voi. Solo l’amore farà sì che comprendiate che esso è più forte della morte, perché il vero amore ha vinto la morte ed ha fatto in modo che la morte non esista. Figli miei, il perdono è una forma eccelsa d’amore. Voi, come apostoli del mio amore, dovete pregare per essere forti nello spirito e poter comprendere e perdonare. Voi, apostoli del mio amore, con la comprensione ed il perdono, date esempio d’amore e di misericordia. Riuscire a comprendere e perdonare è un dono per cui si deve pregare e di cui si deve aver cura. Col perdono voi mostrate di saper amare. Guardate, figli miei, come il Padre Celeste vi ama con un amore grande, con comprensione, perdono e giustizia. Come vi dà me, la Madre dei vostri cuori. Ed ecco: sono qui in mezzo a voi per benedirvi con la materna benedizione;

per invitarvi alla preghiera e al digiuno; per dirvi di credere, di sperare, di perdonare, di pregare per i vostri pastori e soprattutto di amare senza limiti. Figli miei, seguitemi! La mia via è la via della pace e dell’amore, la via di mio Figlio. È la via che porta al trionfo del mio Cuore. Vi ringrazio!”.

Messaggio di Medjugorje a Mirjana del 18 marzo 2019

Cari figli, come madre, come Regina della Pace, vi invito ad accogliere mio Figlio, affinché Lui possa donarvi la pace dell’anima, affinché Lui possa donarvi ciò che è giusto, ciò che è il vostro bene. Figli miei, mio Figlio vi conosce, Lui ha vissuto la vita come uomo ma allo stesso tempo come Dio. Una vita miracolosa: corpo umano, spirito divino. Perciò, figli miei, mentre mio Figlio vi guarda con i suoi occhi divini, penetra nel vostro cuore. I suoi occhi miti e pieni di calore, nel vostro cuore cercano se stesso. Può trovare se stesso in voi, figli miei? AccoglieteLo e allora i momenti del dolore e della sofferenza diventeranno i momenti della beatitudine. AccettateLo e troverete la pace nell’anima e la diffonderete a tutti intorno a voi. Questa è la cosa della quale voi adesso avete piu’ bisogno. Ascoltatemi, figli miei. Pregate per i pastori, per coloro le cui mani mio Figlio ha benedetto. Vi ringrazio.

Messaggio del 25 dicembre 2018 al veggente Jakov

 “Cari figli, in questo giorno pieno di grazia in modo particolare vi invito all'amore. Figlioli, Dio Vi ama con un amore immenso e perciò figlioli pieni di fiducia non guardate indietro ma senza paura donateGli i vostri cuori, in modo che Dio li riempia con il suo Amore. Non abbiate paura di credere al suo Amore e alla Sua misericordia, perché il Suo Amore è più forte di ogni vostra debolezza e paura. Perciò figli miei pieni d'amore nei vostri cuori abbiate fiducia in Gesù e diteGli il vostro sì, perché Lui è l'unica via che vi porta all'Eterno Padre”.

Il 20 settembre 2018 - Ivan a Vienna nella Cattedrale di Santo Stefano - PDF

Migliaia di persone riunite in un incontro di preghiera in per la pace. Alla recita del rosario il veggente Ivan Dragicevic di MedjugorjeEDJUGORJE ha avuto l’apparizione della Madonna.

"La Madonna era molto felice e ha pregato in maniera particolare per tutti i sacerdoti presenti; richiamando inoltre, le famiglie a vivere in santità".

Al termine del Rosario, Santa Messa concelebrata dal Cardinal Schonborn e dal Rappresentante speciale della Santa Sede per Medjugorje, l’arcivescovo Hoser che ha ricordato come a Medjugorje si dia molta importanza alla confessione, alla preghiera, al digiuno.