mo-blk.gif (66113 byte)

Padre Ljubo incontra gli Italiani nel Nuovo Salone - 06/08/2005

Messaggio da Medjugorje del 25 marzo 2021

Entro fine mese anche nel giornalino Clicca qui per ascoltare il commento (MP3)


La veggente Marija Pavlovic Lunetti in diretta con P. Livio a Radio Maria per il messaggio del 25 del mese ...
 

''Cari figli! Anche oggi sono con voi per dirvi: figlioli, chi prega non ha paura del futuro e non perde la speranza. Voi siete stati scelti per portare la gioia e la pace, perché siete miei. Io sono venuta qui con il nome: Regina della Pace perché il diavolo vuole l’inquietudine e la guerra, vuole riempire il vostro cuore di paura per il futuro e il futuro è di Dio. Perciò siate umili, pregate ed abbandonate tutto nelle mani dell’Altissimo che vi ha creati. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.''

P. Livio: Ci parli dell’apparizione straordinaria di oggi?

Marija: Stasera la Madonna è arrivata bellissima e come sempre fà venire la voglia del Paradiso... Quando è arrivata, ha detto come al solito: “Sia lodato Gesù Cristo”. E noi rispondiamo: “Sempre siano lodati Gesù e Maria”. Poi la Madonna di solito rimane nel silenzio per ascoltarci o dice qualcosa. Invece oggi mi è venuto spontaneo il desiderio di dire alla Madonna il mio “grazie” per il suo “Sì”. Anche perchè oggi è stata una giornata speciale, una giornata di preghiera, incentrata su quel suo “Sì”. Se Lei non avesse detto “Sì”, noi non avremmo avuto Gesù tra noi. Lo Spirito Santo non avrebbe potuto scendere su di Lei. Elisabetta ha detto a Maria: “Chi sono io che la Madre del mio Signore venga a me?” (Cfr. Lc. 1,43), così anche per me è stato molto commovente e l’ho ringraziata per la sua presenza in

mezzo a noi... “Fa’ che anche noi diventiamo piccole “Gospe”, che anche noi con la nostra vita possiamo dire “sì”, rispondere alla sua chiamata”... Ho presentato alla Madonna tutte le persone che si sono raccomandate alla mia preghiera, ho raccomandato il mondo intero, il passato, il futuro. Quando la Madonna ha dato il messaggio, è stato meraviglioso.

Io ero nelle lacrime, ero in una gioia profonda, perchè sentivo che il Paradiso era già in mezzo a noi. Ho desiderato di andare con la Madonna in Paradiso... Lacrime di gratitudine... La Madonna ci incoraggia con la sua presenza. L’apparizione di questa sera è stata particolare perchè di solito, quando ci sono le feste, la Madonna arriva, dà il messaggio, prega su di noi, ci benedice e se ne va. Noi ridendo diciamo che fa così perchè c’è una grande festa in Paradiso. Invece oggi la Madonna è rimasta più a lungo. Ho avuto la sensazione che godesse stare con noi, qua sulla terra. Questo è rarissimo e mi ha commosso molto. Ho sentito che questa sua presenza è un invito a noi di essere santi come Lei, di dire “sì” con la nostra vita come Lei. Per questo ho detto che è stata un’apparizion straordinaria: non c’è stata solo la preghiera con la Madonna, l’incontro con Lei, il suo messaggio, ma molto di più, che il mio cuore ha sentito. Ho voluto condividere con voi questo momento e questa giornata così particolare... In ogni festa, la Madonna arriva con i vestiti dorati; così anche stasera il suo vestio era molto più ricco e come ricamato di oro... Ci ripete: “Siate umili e pregate”. Quante volte ci ha detto di pregare! Tante volte ci stimola, ci aiuta, ci spinge a pregare, ci chiede di pregare per le sue intenzioni... Anche nel messaggio del 25 gennaio 2001 aveva detto: “Chi prega non ha paura del futuro”. Ha detto anche: “Consacratevi al Cuore di mio Figlio e così satana non può attaccarvi”. Il messaggio di oggi è simile. Vediamo cosa il diavolo sta facendo. La Madonna dice: “Il diavolo vuole l’inquietudine e la guerra, vuole riempire il vostro cuore di paura ...”.

P. Livio: In sei mesi è già la terza volta che la Madonna parla di guerre: a ottobre ha detto: "satana vuole la guerra e l’odio". Oggi ha detto: "Il diavolo vuole l’inquietudine e la guerra". Il mese scorso ha detto che bisogna pregare e digiunare per fermare le guerre. Ricordo che il 26 giugno 1981, la Madonna ti ha dato il grande messaggio per la pace. Forse la Madonna parla innanzitutto della guerra contro Dio e della pace con Dio... chiede di riconciliarci con Dio se vogliamo la pace sulla terra.

Marija: Esattamente. Il diavolo sta lavorando. Un nostro proverbio dice che il diavolo non dorme mai. Nel cuore dell’uomo c’è sempre quesa inquietudine, questa rivalsa, anche fra le potenze mondiali... L’uomo con le armi si sente potente e si crede al sicuro. Proprio ieri ho incontrato un sacerdote che avevo conosciuto tanti anni fà, quando andai in Russia la prima volta. MI ha detto che la situazione nel mondo non è bella: la Russia da una parte, l’America dall’altra... se non abbiamo Dio, non abbiamo rispetto per la vita. Dove è arrivato l’uomo? Ammazzare il proprio figlio! Quanti aborti abbiamo! Quanti bambini innocenti sono morti! Se vedono un piccolo difetto nel bambino ancora nel grembo, si ricorre all’aborto, quando invece abbiamo visto che, chi non ha abortito, ha dato spesso alla luce bambini sani. Noi non crediamo più nei miracoli! Non crediamo più in Dio! Anche per questa pandemia: se noi davvero crediamo e preghiamo, certo finirà.

P. Livio: Secondo te, dobbiamo temere più il virus o la guerra?

Marija: Io dico che dobbiamo temere più per la nostra anima. La vita è un soffio. Se noi non cominciamo a pensare alla nostra anima, avremo inquietudine, avremo paura e cominceremo la guerra con Dio. Anche i medici dicono: la persona che prega, combatte ogni malattia e vince. Così anche questa pandemia. Il cristiano collabora con Dio e Dio guarisce. Dio non è un soprammobile. Dio cammina in mezzo a noi. Dio è la nostra via, verità e vita... La Madonna ci die: “Convertitevi! Credete nel Vangelo! Ritornate a Dio perchè senza Dio non avrete futuro. Siate positivi, umili, pregate!” ... Oggi ci dice: “Voi siete stati scelti per portare la gioia e la pace, perchè siete miei”. “Io vi ho scelto, Io vi proteggo, vi guido, vi aiuto, ascolto le vostre preghiere e le presento a mio Figlio Gesù”...

P. Livio: La Madonna dice: "Il futuro è di Dio", non è nostro o del mondo. Il futuro è nelle mani di Dio. L’unica soluzione è credere e abbandonarsi a Lui.

Marija: Per questo la Madonna ci dice: “Siate umili, pregate e abbandonate tutto nelle mani dell’Altissimo che vi ha creati”. Il Signore sa i nostri bisogni e noi dobbiamo fidarci di più di Lui ... Tante persone che sono venute a Medjugorje, adesso ci guardano dal Paradiso. Tante persone hanno incontrato qui la Madonna nel loro cuore, si sono convertite, sono ritornate a Dio e alla preghiera e poi sono partite convinte che la morte non è la fine ... La nostra vita è nelle mani di Dio ... Noi non moriremo mai. Il giorno dopo la morte di Padre Slavko, la Madonna ha detto: “Vostro fratello Slavko è nato al Cielo!” Non ha usato la parola morte. Noi cristiani non dobbiamo avere paura della morte, deve essere una nascita ... Questa sera in cappella, appena finita l’apparizione, ho detto scherzando ai traduttori presenti: “Che brutto vedere le vostre facce dopo che ho visto la Madonna che era bellissima”. Avevo voglia di andare in Paradiso! Abbiamo riso di gioia ...

<<< >>>

Marija e Padre Livio hanno quindi pregato il “Magnificat” ed il Gloria

... e Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Marija e P. Livio